Perskindol® calme l'inflammation, soulage la douleur de manière ciblée et accélère la guérison. Découvrez nos solutions innovantes pour soulager la douleur.

Crampi muscolari

Dolori muscolari

Crampi muscolari

I crampi interessano più frequentemente i muscoli scheletrici, soprattutto i polpacci, i muscoli femorali e i muscoli del piede. Questi sono i muscoli maggiormente sollecitati durante le attività quotidiane e nello sport. In un crampo muscolare si verifica la contrazione involontaria di una parte del muscolo, dell’intero muscolo oppure di un gruppo di muscoli. Con l’eliminazione della causa e il recupero dei nervi, i dolori scompaiono solitamente da soli.

Un normale crampo muscolare insorge senza causa evidente. Potete prevenire i problemi sciatici evitando una postura seduta errata o prolungata. I crampi interessano più frequentemente il polpaccio o l’arco plantare. Circa un terzo della popolazione soffre di questi crampi muscolari. Con l’avanzare dell’età, i muscoli tendono ad accorciarsi, favorendo ulteriormente l’insorgenza dei crampi. Se soffrite di crampi notturni ai polpacci, può essere utile praticare regolari e ripetuti esercizi di allungamento dei polpacci durante il giorno.

I crampi muscolari sono spesso correlati anche a lavori fisici e a carico sportivo. Una causa frequente dei crampi è la carenza nell’organismo di particolari minerali come magnesio e calcio. Tali carenze si manifestano, ad esempio, a seguito di un’intensa sudorazione e di un mancato ripristino dei minerali persi tramite un sufficiente apporto di liquidi. Se i nervi non ricevono un adeguato apporto di minerali, trasmettono informazioni errate al muscolo. Il muscolo reagisce a queste informazioni errate con un crampo. Un aumentato consumo di alcol o un sovraccarico muscolare aumenta il rischio di crampi.

Quando si verifica un crampo, cercate di allungare immediatamente il muscolo interessato. Facendosi aiutare da qualcuno, sarà più facile allungare il muscolo. Si può ridurre il rischio di crampi da sforzo, praticando esercizi di stretching prima dello sforzo e adattando la prestazione fisica e l’allenamento alle proprie possibilità. I massaggi dopo lo sforzo rilassano i muscoli e riducono il rischio di crampi.

Rechercher